Il database marketing è una delle attività principali che ogni impresa dovrebbe sfruttare ma di cui molti non sanno nemmeno l’esistenza o se la conoscono non la sfruttano.

Nel campo in cui io sono cresciuto, vendita retail di telefonia, non puoi nemmeno immaginare quanti colleghi alla mie domande:

  1. Hai un database clienti?
  2. Sì? E lo sfrutti?

Sai qual è la loro risposta? Proprio quella che immagini tu, “No”.

Imprenditori con database che al loro interno hanno migliaia e migliaia di clienti che hanno già mostrato interesse verso la loro attività e poi rimangono lì…perdendo migliaia, decine di migliaia di euro di fatturato.

 

Cosa significa fare database marketing?

“Un database sfruttato per il marketing dell’impresa è un database che raccoglie al suo interno in maniera organizzata i dati dei clienti, potenziali o effettivi, accessibile e utilizzabile per generare o perfezionare contatti, vendite di prodotti o servizi ed effettuare operazioni di marketing finalizzate al mantenimento dei rapporti con i propri clienti.”

Detto in maniera terra terra: Fare database marketing vuol dire creare un database con all’interno i dati di tutti quelli che sono i nostri clienti o quelli che potrebbero esserlo per poter in qualsiasi momento utilizzare questi contatti per delle operazioni di marketing.

 

Quali sono i vantaggi?

I benefici di questa attività sono presto detti, ti permette di:

  • Avere una comunicazione più mirata.
  • Aumentare l’efficacia del tuo marketing.
  • Sviluppare una relazione migliore con i tuoi attuali clienti e di aumentarne di conseguenza la fidelizzazione.
  • Personalizzare l’esperienza degli tuoi clienti.
  • Offrire un servizio migliore.

Non male vero? Ognuno di questi vantaggi preso anche solo singolarmente è qualcosa di pazzesco.

 

Come fare database marketing

Per cominciare a costruire il tuo database avrai bisogno di un CRM (Customer Relationship Managementin aziena o potrai cominciare a raccogliere tutti i dati su un file excel da poter poi importare in un servizio di email marketing come ad esempio Sendinblue che ti permette anche di inviare SMS. Certamente se lavori online potrai già raccogliere tutti i dati tramite un optin collegato come appena detto ad un sistema di email marketing.

Ogni volta che farai una vendita o entrerai a contatto con un tuoi potenziale clienti dovrai sfruttare l’occasione per poter collezionare il loro dati. Cosa intendo con dati? Il loro nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza, ecc…più dati avrai su di loro e più il tuo database sarà profilato. Non ti consiglio però di chiedere troppi dati perché le persone, dipende dai casi, non sono disposte a offrile più di tanto se non ricevono in cambio qualcosa di egual valore. Inoltre ti consiglio di leggere le normative riguardanti queste attività.

Voglio farti qualche esempio su come poter ottenere i dati dei tuoi clienti.

Se la tua attività è online potresti offrire un coupon da sfruttare sui tuoi prodotti/servizi in cambio dei dati oppure potresti concedere un info prodotto (guide, tutorial, ecc…).

Mentre se la tua è solo o anche un’attività fisica potresti raccogliere questi dati a vendita ultimata oppure tramite un contest in cui i clienti lasciano i contatti per sapere se hanno vinto o meno.

Per fare database marketing in maniera appropriata però ci sono ovviamente dei requisiti:

  1. Bisogna riuscire ad accedere/avere i dati dei tuoi clienti. Senza dati capisci che è impossibile fare qualsiasi cosa.
  2. Devi creare un database di qualità. Un database inaccurato o ormai trascurato non potrà avere delle buone performance.
  3. La tua abilità di analizzare i dati e di automatizzarli.

 

Non devi spaventarti non c’è niente di complicato in tutto ciò e ti posso assicurare che una volta fatto la tua impresa non potrà far altro che giovarne. Spero vivamente di averti fatto capire l’importanza di fare database marketing e come tu possa cominciare ad applicare questa strategia, se così non fosse non esitare a commentare qui sotto con tutti i tuoi dubbi!

In questo video ti do 3 consigli riguardanti il Database Marketing, non perdertelo!

Pin It on Pinterest

Share This